Terminato il 1° Corso Nazionale per Operatori Neuroreset

algodistrofia dolore neuroreset dott la rosa
1° Corso base per Operatore NEURORESET, 2-3 e 16-17 Aprile 2016
16 Dicembre 2015
mano algodistrofica post trattamento neuroreset
2° Corso base per Operatore NEURORESET, 23-25 Settembre 2016
26 Agosto 2016
neuroresettini primo corso neuroreset 2016

ECCO I PRIMI OPERATORI NEURORESET AL MONDO!

neuroresettini primo corso neuroreset 2016

Il gruppo di “NEURORESETTINI” al completo.

 

Si è concluso il 17 aprile 2016, presso la Clinica di Alta Specializzazione  “La Maddalena” di Palermo il primo corso nazionale per Operatori Neuroreset. Il gruppo di neo-operatori abilitati era formato da professionisti provenienti da diverse branche come psicologi, laureati in scienze motorie, massofisioterapisti, fisioterapisti, geologi…si, geologi. Avete letto bene, infatti la particolarità del metodo psico-manuale Neuroreset sta proprio nel fatto che il corso è aperto a tutti perchè, molte volte, è più facile trasmettere dei concetti ad una mente “vergine” (dal punto di vista concettuale) come quella di un parente di un paziente algodistrofico che parlare a professionisti già mentalmente strutturati ed “intasati” di pre-concetti che talvolta ne frenano l’apprendimento. Ovviamente questo non è un dogma ma spesso si verifica proprio questo e solo l’intelligenza del singolo sa superare determinate sovrastrutture mentali.

Ecco perchè fra i corsisti c’era anche un geologo, diventato Operatore Neuroreset per…amore. E’ la storia di Simone Raspollini il quale per aiutare la sua amata Maria Maddalena Piccioli sono partiti da quel di Poggibonsi (Siena) per finire nell’aula magna della clinica “La Maddalena” di Palermo. Tutto per aiutare Maddalena ad uscire dal tunnel dell’algodistrofia in cui era precipitata per la banale frattura due falangi della mano. Poichè il trattamento Neuroreset dev’essere somministrato, almeno nella fase iniziale, quasi giornalmente, Maddalena e Simone hanno accolto la mia proposta di partecipare al corso nel quale Simone sarebbe diventato il terapeuta e Maddalena, frequentando, si sarebbe reso conto di cosa e perchè l’aveva colpita così duramente tanto da farle perdere l’uso della mano.

mano algodistrofica post trattamento neuroreset

Le aspettative di tutti noi sono state letteralmente superate quando dopo il primo weekend di corso (il corso prevedeva 2 weekend cioè 4 giorni in tutto) Maddalena, tornata nel frattempo in Toscana,  il giorno dopo ci postava questa foto… Potete immaginare lo stupore di tutti noi nel vedere la manina di Maddalena che fino a pochi giorni fa non si riusciva neanche leggermente a chiudere ed ora ne mostrava orgogliosa e fiera i progressi raggiunti!   Evidentemente la consapevolezza, la presa di coscienza, l’insight che Maddalena ha avuto prendendo parte al primo dei due weekend previsti per il corso base di formazione per Operatori Neuroreset ha compiuto il piccolo “miracolo”. Si è verificato quello che affermo da anni: il paziente consapevole ed informato partecipa attivamente al processo terapeutico amplificandone l’efficacia. Ricordo ancora il primo incontro con Maddalena che, appena sbarcata dall’aereo, giunta alla Clinica “La Maddalena” di Palermo (sede del corso) mi disse: “IO questa mano me la taglierei!” ed io bonariamente ribattei “Non lo dire mai più perchè la mano ti sta ascoltando!”. Sembrava una frase senza senso ma alla fine del corso Maddalena e gli altri hanno capito l’importanza di quelle mie parole.

Comments are closed.